Sign in:

Territorio

 

Soggiornare nell'Hotel Ristorante Valle del Savuto offre la possibilità di raggiungere luoghi di interesse storico e paesaggistico unici situati sia lungo la costa, a pochi passi dal mare, sia nell'entroterra.

Il territorio, e più precisamente l'area oggi corrispondente ai centri di Serra Aiello e Campora S. Giovanni, è stato interessato sin dal VII-VI secolo a.C. dalla presenza della città di Temesa, prima abitata dagli Ausoni, poi dagli Etoli per poi passare sotto le mire espansionistiche delle polis di Sibari, Crotone e Locri Epizefiri, nonché poi essere occupata dai Brettii nel IV secolo a.C. La città venne distrutta nel II secolo a.C. e divenne una colonia romana. Per l'importanza rivestita dalla sua posizione e dalla sua economia, si sostiene, con sempre maggiore sicurezza, che la Temesa citata da Omero nell'Odissea corrisponda alla città italica.

I numerosi borghi antichi che sorgono a pochi chilometri di distanza l'uno dall'altro, nel Basso Tirreno Cosentino, vi sorprenderanno per la suggestività della loro posizione, la loro storia centenaria o anche millenaria, i luoghi che richiamano antiche tradizioni e costumi e che vi faranno vivere un'atmosfera unica, ricca di suggestioni.

Il borgo di Amantea, l'antica Al-Mantiah, nei secoli ha visto susseguirsi le conquiste bizantina, araba, normanna, spagnola e francese, subendo, quindi, le influenze da parte di diverse culture riscontrabile oggi sia nei monumenti, nei luoghi sacri, nella struttura stessa del centro storico, sia nelle tradizioni e nelle tipicità locali. Luogo simbolo di Amantea è il Castello di origine normanna situato nella parte più alta della rocca su cui sorge il centro storico e affiancato dalla torre di difesa che domina la città affacciandosi sul mare. Una grande importanza culturale, religiosa e architettonica è rivestita dal complesso conventuale di San Bernardino da Siena, simbolo religioso della città insieme ad altre chiese come la Chiesa di San Biagio e la Chiesa dei Cappuccini. Ma numerosi sono i luoghi simbolo della storia della città, nonché le tracce della storia popolare e di tradizioni antiche. Un'atmosfera d'altri tempi e gli scorci di paesaggi costieri unici si susseguono in un percorso di grande suggestione.

A pochi chilometri da Amantea si trova il borgo di Belmonte Calabro, incantevole e molto ben conservato centro di origine medievale, la cui storia venne segnata in particolare dalla presenza del barone feudatario Galeazzo di Tarsia, noto poeta petrarchista. Particolarmente suggestivo per la sua posizione, Belmonte offre alla vista del visitatore dei paesaggi costieri e dell'entroterra unici.

Proseguendo lungo la costa si possono raggiungere facilmente i borghi di Longobardi e di Fiumefreddo Bruzio. Quest'ultimo, riconosciuto come uno dei "Borghi più belli d'Italia", costituisce una delle attrattive più affascinanti del Tirreno Cosentino per le caratteristiche uniche del suo centro storico che conserva ancora parte delle mura di cinta medievali e il suo imponente castello che domina l'alta rocca su cui si trova il centro.

Per quanto riguarda l'entroterra, di particolare interesse sono i piccoli centri di Aiello Calabro, Cleto e Savuto. Aiello Calabro, piccolo centro situato a 600 metri sul livello del mare ma facilmente raggiungibile dalla costa, offre sia dal punto di vista paesaggistico che storico-culturale uno scenario molto interessante. Le sue origini risalgono al periodo romano e, nel corso della sua storia, il centro ha subito numerose vicende storiche a testimonianza dell'importanza rivestita per il controllo del territorio e la floridezza delle sue terre. L'ambito in cui si trova il centro offre inoltre la possibilità di godere della vista di paesaggi montani splendidi e di effettuare delle escursioni nei boschi vicini. Cleto, di origini antichissime essendo fatta risalire al X secolo a.C., è situata sulle pendici del Monte Sant'Angelo, su uno sperone roccioso, ed è circondata da secolari uliveti. Circondato da resti di mura, il suggestivo centro storico è percorso da gradoni che portano al castello medievale ristrutturato recentemente e visitabile. Savuto, facente parte del Comune di Cleto, offre altresì un piccolo ma incantevole centro storico dominato da un imponente castello medievale.